lunedì 21 maggio 2012

I NOSTRI PAESI

13 pensieri...grazie

Qui il meteo è davvero brutto, la giornata è scura scura e piovosa. Non posso fare a meno di pensare alle persone che a causa del terremoto sono costrette fuori casa...io l'ho provato in Umbria, dove abbiamo vissuto un anno per lavoro, e anche se sono trascorsi molti anni ho un ricordo indelebile.
Oggi era mia intenzione farvi vedere alcune foto fatte in Val d'Orcia, in una bella giornata di sole, poi mi sono chiesta se fosse il caso...insomma, mostrare monumenti e paesi della mia splendida Toscana mentre poco lontano palazzi crollano, non mi sembrava giusto. Poi ho pensato che non è così che posso dare una mano a chi si trova in difficoltà, quindi comincerò subito ad informarmi su come fare e mi metterò in moto come ho sempre fatto.
E spero che le amiche blogghine che vivono nella zona colpita, possano passare da qua a lasciare un saluto, per farci sapere come stanno.















13 commenti:

Grazia ha detto...

La cosa che mi spaventa di più è la nostra impotenza di fronte a queste cose...la paura che ti viene quando appoggi il piede sul pavimento e senti il movimento tremendo...un pensiero e un saluto a tutte le persone che vivono nelle zone del terremoto a pochi pochi km da noi.
Ciao Grazia

Gisella ha detto...

Grazie per aver condiviso queste belle immagini, la nostra Italia è davvero molto bella. Un abbraccio ai terremotati e presto ci attiviamo per fare qualcosa di più. Baci Gisella

Silvia ha detto...

Ciao Elena, grazie per il pensiero gentile per noi... che ti posso dire sul terremoto? Una grande, grande paura... che non è passata nelle ore successive perchè a distanza le scosse si ripetevano. Personalmente sono stata fortunatissima, paura a parte non ho subito nessun altro danno, nè fisico nè alla casa... ma a Ferrara in centro la situazione è ben peggiore e tante persone che vivono in centro storico hanno paura e dormono in auto perchè i palazzi sono pericolanti. Le strade sono chiuse infatti... e in alcuni paesini in provincia di Fe la situazione è ancora peggiore: campanili, chiese, municipi, capannoni industriali completamente crollati... insomma, i danni peggiori del terremoto. Speriamo di riprenderci in fretta, è bruttissimo vedere il castello estense "ferito" dalle scosse (è crollata una torretta), ma ancora più brutto è stato svegliarsi nel cuore della notte in preda a questa forza cieca che ha prevalso su tutto per 20 orribili secondi... speriamo che il peggio sia passato e che, nel bene e nel male, ora non ci resti che ricostruire. Un abbraccio

Alessandra ha detto...

Ciao Elena, finalmente riesco a lasciarti un commento! causa la mia risaputa imbranataggine col blog....hem...non trovavo più la pagina dove commentare. Finalmente ho capito e ce l'ho fatta! un abbraccio!

kilara ha detto...

Io per fortuna ero fuori per week end e quindi non l'ho sentita però i miei vicini mi hanno detto che è stata forte e hanno avuto paura.Ora ovviamente c'è la paura che succeda di nuovo,ma speriamo sia finita perchè è una cosa terribile!

Roberta ha detto...

Un pensiero a tutti quelli nella zona del terremoto, io l'ho sentito per bene senza danni, un bello spavento!
Belle foto! :)

Miwa ha detto...

un abbraccio a tutti noi italiani, grazie

chiara.bc ha detto...

Che foto meravigliose Elena!

Gemma ha detto...

Difficile commentare... Un pensiero a tutte le persone colpite e la speranza che non si perda tempo per ricostruire, per tornare alla vita di tutti i giorni e per non perdere simboli della nostra bella Italia.

AntoC ha detto...

Purtroppo il terremoto è uno di quei fenomeni della terra che crea tanti danni ed è difficile da prevedere. Io ricordo ancora quello del 1976 in Friuli ed avevo solo tre anni.Le tue foto regalano un sorriso ed un momento di spensieratezza di cui, le persone dell'Emilia, hanno bisogno, quindi hai fatto bene a pubblicarle.
Mando un augurio a tutti coloro che si trovano in difficoltà.
Baci, Anto

paola ha detto...

Carissima, queste immagini meravigliose risollevano lo spirito..purtroppo credo che non basti a tutte le persone che hanno perso così tanto, ma oggi si comincia a vedere un po' di sole, che sia un buon segno?? Speriamo..
Un bacione
paola

stefania ha detto...

Ciao Elena, io ero lontana dall'epicentro ma comunque la scossa delle 4 di notte l'ho sentita eccome ed ero anche un pò spaventata!
Chissà che paura per chi era più vicino!
Bellissime le foto!

Lilybets ha detto...

..grazie a te Elena per avere contribuito,spero che la terra si fermi,si ricostruisca,si ritrovi la serenita'.